news 00

LA PENSIONE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

Gli iscritti all’Albo dei Consulenti del Lavoro, salvo opzione per altra Cassa di previdenza per liberi professionisti, sono obbligati all’iscrizione ed al versamento della contribuzione all’ENPACL, l'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i consulenti del lavoro.

Pensioni Quota 100L’ENPACL eroga, tra le varie prestazioni previdenziali, non solo la pensione di vecchiaia, ma anche un ulteriore trattamento con requisiti agevolati, per il quale è prevista un’età minima ridotta, nonché una pensione contributiva aggiuntiva. Inoltre, i consulenti del lavoro possono ottenere, se possiedono contribuzione accreditata presso gestioni previdenziali differenti, la pensione in regime di cumulo e in regime di totalizzazione, sommando gratuitamente i versamenti ai fini del diritto alla prestazione.

Il calcolo della pensione, per i Consulenti, avviene in base a differenti sistemi di calcolo. Sulla pensione influiscono i contributi soggettivi, integrativi, modulari e le rivalutazioni.

L’ENPACL, per facilitare i Consulenti nelle operazioni di calcolo della pensione e nella pianificazione della contribuzione futura, ha messo a disposizione un simulatore didattico, che simula il futuro trattamento sulla base del fatturato, del reddito, della modularità e dell’anzianità.